Connect with us

Scaffale

EROI INCONSAPEVOLI, IL TRIBUTO DI SANGUE A CENTO ANNI DAL LORO SACRIFICIO 1918-2018

Published

on

Il libro è dedicato: A quella generazione di San Biagio Saracinisco che con slancio dette tutto il sangue che occorreva per la Vittoria; e per l’Italia ha dato la vita.

Loro non si chiesero perché; partirono e basta! con la consapevolezza che il ricordo per le “cose della nostra storia”, sono elementi essenziali anche del nostro vivere.

Ricordiamoli!

Sono trascorsi cento anni dalla fine della Prima Guerra Mondiale. Voglio ricordare quelle date che si rischia di lasciar cadere nel dimenticatoio.

La storia ci lascia in eredità le date, i luoghi, le testimonianze, i personaggi importanti. Meno frequentemente però ci fa ricordare gli uomini semplici; coloro che hanno vissuto nel silenzio.

È a loro che ho voluto conferire un tributo; essi cento anni fa si immolarono per difendere il suolo Italiano. Ho voluto ricordare e far ricordare quei “soldati”.

Ho voluto ritrovare le loro piccole storie. Da uomini qualsiasi divennero “Eroi inconsapevoli”.

Sproporzionati ed esageratamente lunghi furono gli elenchi delle vittime di quella guerra; tantissimi di loro provenivano dal minuscolo lembo di terra di San Biagio Saracinisco. Molti di loro erano ancora imberbi , sebbene già forgiati nel fisico per le fatiche svolte nei campi.

Ho voluto cogliere il ricordo di quella immane sofferenza. I tanti “Caduti e Dispersi”. I morti a seguito di ferite, di malattie. I tanti invalidi. Le madri che persero i figli; le mogli che persero i mariti. Non di rado si aggiunsero a queste sofferenze le malattie di tipo mentale.

La ricerca ha rappresentato per me il desiderio di ridare “un volto” ad ogni singolo soldato di San Biagio Saracinisco.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Cerca Strutture turistiche

Archivio Storico

Trending

Copyright © 2018 Il Cronista | Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Cassino, autorizzazione n. 5 del 30 novembre 2004 |Tutti i diritti sono riservati