Connect with us

news

Il bombardamento dell’Aeroporto di Aquino del 19 luglio 1943

Redazione

Published

on

Il territorio del cassinate fu coinvolto direttamente nel conflitto bellico già mesi prima dell’avvicinarsi del fronte, quando la sera de 19 luglio 1943, gli Alleati bombardarono il piccolo aeroporto di Aquino, importante scalo militare utilizzato dell’aviazione tedesca.

Dopo aver bombardato pesantemente il quartiere San Lorenzo di Roma la mattina del 19 luglio, alle 23.30 i bombardieri colpirono l’aeroporto di Aquino con l’intento di distruggerlo.

L’attacco proseguì il 20 e 23 luglio provocando molti danni e vittime anche nella vicino Piedimonte San Germano, una cittadina arrocata sulla collina rocciosa che sarà fortificata e diventerà il baluardo della Linea Hitler.

Un testimone dell’epoca, Raffaele Nardoianni, nelle sue memorie scrisse: «Centinaia e centinaia di bombe e di spezzoni incendiari vennero sganciati esplodendo con un fragore orribile da farci sembrare di morire da un momento all’altro».

Credit: foto di copertina pubblicata da Associazione Battaglia di Cassino. Centro Studi e Ricerche.

News

Advertisement
Advertisement

Archivio Storico

Advertisement

Trending